Sicurezza, incontro in Comune tra amministrazione, guardie comunali ambientali volontarie e protezione civile

11 settembre 2017

Realizzare ad Ardea una convenzione quadro per le guardie comunali ambientali volontarie e le associazioni di protezione civile. E’ quanto emerso da un incontro organizzato dall’amministrazione comunale a cui ha partecipato il tessuto del volontariato di protezione civile e di tutela del territorio, alla presenza del sindaco Mario Savarese, del suo vice Ugo Bonaccorso, dell’assessore alla Sicurezza Domenico Vozza, del comandante della polizia locale Giuseppe Sciaudone e del capitano della locale Aldo Secci. “L’obiettivo dell’incontro è quello di arrivare a firmare patti territoriali per la sicurezza e il decoro urbano – ha detto Domenico Vozza – Nell’unitarietà di intenti si deve arrivare alla firma di una convenzione che regoli i rapporti con l’amministrazione e le associazioni, sia per quanto riguarda le finalità sia per il modus operandi che gli stessi componenti delle associazioni devono porre in essere nei confronti della collettività in nome dell’interesse primario: la sicurezza. Le guardie comunali ambientali volontarie, nel rispetto delle norme nazionali e regionali, saranno dotate di decreti emanati dal sindaco che li nominerà come pubblici ufficiali. In questo modo sarà possibile far esercitare loro un’azione di prevenzione e di vigilanza nei confronti di chi intende porre in essere atti illeciti in campo ambientale. Quest’oggi, alla presenza anche del sindaco, si è voluto anche iniziare un percorso per arrivare al coordinamento delle forze in campo finalizzato a dare ad Ardea una veste nuova e decorosa, giungendo a contrastare fenomeni di degrado che da tempo stanno interessando il territorio e tali da costituire profili di rischio e di pericolo”. “Approfitto per rivolgere a tutto il mondo del volontariato che sostiene l’apparato di sicurezza e di tutela del territorio i miei complimenti per l’impegno quotidiano che hanno sempre avuto, con la speranza che tutto questo possa gettare le basi per una nuova e più efficace operatività per la città”, ha concluso Vozza.