Denuncia di morte

Chi può farne richiesta? Un’impresa di pompe funebri, la struttura ospedaliera, un familiare, una persona convivente o, in assenza, una persona informata del decesso.

Come si fa? Presentando: 1. dichiarazione ISTAT dove sono elencate le cause del decesso; 2. certificato della visita effettuata dal medico legale o di altro delegato sanitario; 3. certificazione di conformità del feretro; 3. nel caso di morte violenta o sospetta, certificato rilasciato dal magistrato o ufficiale di polizia giudiziaria sulle circostanze relative alla morte; 4. nel caso di richiesta di autorizzazione alla cremazione, occorre: 4.1. o copia della disposizione testamentaria del defunto; 4.2. o iscrizione certificata ad associazione riconosciute che abbiano tra i propri fini statutari quello della cremazione dei cadaveri dei propri associati (a meno che il defunto non abbia firmato una dichiarazione autografa fatta in data successiva a quella dell’iscrizione all’associazione); 4.3. in mancanza di qualsiasi disposizione testamentaria o altra espressione di volontà, la volontà del coniuge, o, in difetto, del parente più prossimo individuato ai sensi degli articoli 74, 75, 76, 77 del codice civile; 4.4. volontà manifestata dai legali rappresentanti per i minori e per le persone interdette.

Quando si fa? Entro 24 ore dal decesso in presenza all’ufficio Stato civile.

 

Ufficio responsabile dell’istruttoria 

Ufficio Stato civile

Nome del responsabile del procedimento

Stefano Auletta

Ufficio competente per l’adozione del provvedimento finale

Ufficio Stato civile

via della Croce, 3

telefono: 06 913800

Allegati all’istanza modulistica
——

Modalità per ottenere informazioni 

Richiesta telefonica o via mail.

Termine di conclusione del procedimento

Immediatamente

Azioni previste ed attuate per il monitoraggio
——

Strumenti di tutela amministrativa a favore dell’interessato
——

Modalità per effettuare pagamenti informatici

Sostituto del responsabile del procedimento