Ardea, controlli anti discariche abusive: “pizzicati” in due

10 maggio 2018

Scaricano abusivamente rifiuti lungo le strade: la polizia locale di Ardea li pizzica e li sanziona. Per uno di loro, ora, l’appuntamento passerà nelle aule di tribunale perché gli agenti lo hanno denunciato penalmente. Nell’ambito dei controlli sulle discariche abusive, infatti, hanno provveduto a sanzionare (per 600 euro) un uomo che stava buttando rifiuti indifferenziati in via Taro. A via dei Colli Marini, alle Salzare, invece è stata sorpresa una persona che stava scaricando calcinacci grazie a un furgoncino. Per lui oltre alla sanzione è partita la denuncia alla Procura della Repubblica di Velletri. “Abbiamo chiesto alla polizia locale di inasprire i controlli ambientali perché, dopo aver chiesto ai cittadini rispetto per il territorio, è davvero inaccettabile che alcuni di loro continuino indiscriminati a deturparlo – ha spiegato il sindaco di Ardea Mario Savarese – Se da una parte i cittadini onesti danno il loro meglio cercando di rispettare le regole, dall’altra c’è chi non ha alcun rispetto degli altri. E’ a loro che mi rivolgo: sporcare per terra, inquinare il territorio, vuol dire compromettere qualsiasi politica di rilancio. E se non c’è cura viene a mancare il senso di partecipazione, di coesione, di sicurezza. C’è molto da fare ad Ardea ma è davvero assurdo che questa gente non abbia alcun rispetto e non conosca le basi del vivere civile”. A Via Taro c’è una brutta abitudine: si continua a scaricare abusivamente nonostante l’assenza dello scarrabile che invece viene lì posto per le modalità della raccolta speciale estiva.