Arrivano fondi per chi non riesce a pagare l’affitto di casa

13 aprile 2017

Arrivano fondi per coloro i quali vivono in case in affitto e che non riescono a pagare il canone mensile. Il dirigente dell’area servizi alla persona del Comune di Ardea, Giovanni Cucuzza, ha firmato un avviso pubblico grazie al quale i cittadini potranno usufruire di fondi messi a disposizione da parte della Regione Lazio. Il moroso incolpevole è quell’inquilino che si trova in situazione di impossibilità a pagare l’affitto per la perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale della famiglia, dovuta a diversi motivi. Tra questi, la perdita del lavoro per licenziamento, gli accordi aziendali o sindacali con una consistente riduzione dell’orario di lavoro, la cassa integrazione ordinaria o straordinaria, il mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici, le cessazioni di attività libero-professionali o di imprese derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente, la malattia grave, l’infortunio o il decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali. La perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale deve essere successiva alla stipula del contratto di affitto ed essere condizione che produce la morosità e si verifica quando il rapporto canone/reddito raggiunge un’incidenza superiore al 30%. L’entità dei contributi arriva fino a un massimo di 12mila euro. Le istanze – con gli ulteriori dettagli per la partecipazione sono scaricabili dal sito ardea.gov.it (nella sezione o disponibili all’ufficio servizi sociali di via Catilina.