Il vademecum della polizia locale per gli eventi

14 dicembre 2018

Organizzare un evento per un’associazione non è sempre un gioco da ragazzi. Ecco perché la polizia locale di Ardea vuole presentare un vademecum utile anche per quanti, sotto queste festività natalizie, hanno intenzione di organizzare iniziative pubbliche.
Tutto ruota attorno alle norme in materia di sicurezza e la circolare Gabrielli del 2017 che vanno ad agire per la corretta gestione di questi eventi.

– I controlli. Vanno previste le adeguate protezioni dell’area interessata all’evento, con frequenti ispezioni e bonifiche, specie nei luoghi dove possono esserci insidie.
– L’area di rispetto e/o pre-filtraggio. Vanno individuate per realizzare controlli sulle persone, valutando anche l’adozione di impedimenti, anche fisici, all’accesso dei veicoli nelle aree pedonali
– La sensibilizzazione e la formazione. E’ importante sensibilizzare gli operatori dei diversi servizi per mantenere alto il livello di attenzione e di professionalità, a tutela del buon svolgimento della manifestazione e del lavoro di ognuno.
– Il sostegno. Chi organizza grandi eventi deve contribuire a integrare le misure anche attraverso gli steward, sostenendo il principio di una partnership tra pubblico e privato. Il concetto di base è quello della gestione partecipata e collaborativa.
– La responsabilità. Chi organizza è direttamente responsabile dell’evento.
– Il piano. E’ bene che per i grandi eventi si stili un piano preliminare di gestione della sicurezza e della protezione da atti ostili deliberati capace di analizzare i diversi rischi ipotizzabili (sia studiando le storicità, sia casi analoghi). Questo piano va mandato sia al Comune sia alla Questura. Il piano preliminare poi si traduce in piano definitivo non appena avuto l’ok.